In evidenza

Tre big del beverage scommettono sull’Africa

25 Giugno 2019

Sono numerose le multinazionali del food&beverage che hanno scelto l’Africa per realizzare i propri investimenti.

A marzo Heineken ha inaugurato il suo primo stabilimento mozambicano dove si produrrà la nuova birra Txilar con mais coltivato nel Paese, oltre ad altri brand internazionali come Heineken, Amstel, Sagres e Strongbow.
Un grande progetto da 100 milioni di dollari che proietta il gruppo olandese su un mercato in forte sviluppo (+3,5% il Pil nel 2018), dove è presente già dal 2016 con uffici vendite propri. Situato nel distretto di Maputo, Heineken Mozambique ha una capacità produttiva di 800mila ettolitri di birra e impiega circa 200 addetti, di cui il 96% di origine mozambicana. Il consumo di birra pro capite nel Paese è pari a 10,5 litri.

Sempre nel segmento della birra, ma a Sagamu, in Nigeria, AB-InBev investirà fino a 400 milioni di dollari in un nuovo birrificio già in funzione nel suo primo step operativo (valore 250 milioni di dollari). La capacità produttiva verrà via via aumentata fino a raggiungere l’importo totale.
Il colosso belga sta crescendo a doppia cifra nel mercato nigeriano della birra e dispone di quattro siti di produzione. Il gruppo ha annunciato altri investimenti in Sud-africa dove è già proprietario di South African Breweries (SAB), a Johannesburg. L'investimento multimilionario consolida la posizione di AB InBev nel continente e va a contrastare lo sviluppo dei competitors, tra cui appunto Heineken.

Cola Cola ha invece avviato da poco una nuovissima linea di imbottigliamento per l'acqua naturale a marchio Rwenzori in Uganda, presso lo stabilimento di Coca-Cola Beverages Africa (CCBA). L’impianto ha una capacità produttiva di circa 24.0000 bottiglia/ora e ha richiesto investimenti pari a 10 milioni di dollari.
In Uganda CCBA gestisce tre filiali: Century Bottling Company e Rwenzori Bottling Company per l’imbottigliamento rispettivamente dei prodotti Coca-Cola e acqua minerale, oltre a Plastic Recycling Industries che si occupa del riciclo della plastica.

Nuovi Studi

S.A.L.A. srl a Socio Unico
CF e PIVA 02016070365
Iscr. al Registro delle Imprese di Modena N° 02016070365