News Packaging

L'Iran alla sfida delle urne

Quale sarà l'Iran che emergerà dalle elezioni in programma tra quattro giorni?

Se lo chiede il Financial Times riportando gli orientamenti degli elettori. Da un lato le forze moderate rappresentate dal presidente centrista Hassan Rouhani; dall'altro i super conservatori che criticano il governo in carica per non avere mantenuto le promessa fatta in campagna elettorale che con lui l'economia della nazione sarebbe tornata a crescere con un accordo sul nucleare. Quell'accordo è stato siglato lo scorso luglio e implementato all'inizio dell'anno con la contemporanea rimozione delle sanzioni occidentali. Ancora però la crescita è vicina allo zero e le persone aspettanno a fare acquisti. Va detto tuttavia che con Rouhani l'inflazione è scesa dal 40% al 13% circa, motivo per cui alcuni elettori sono disposti ad aspettare e vedere. Resta da capire se il fronte conservatore, mai così unito, avrà la meglio tanto più che a molti dei candidati riformisti è stato impedito di partecipare alle elezioni.

 L'articolo completo (a pagamento) a questo link: Iran’s economic gloom dims enthusiasm for coming elections

Nuovi Studi

MECS srl
CF e PIVA 03898650365
Iscr. al Registro delle Imprese di Modena N° 03898650365